Bologna 13.02.2011 Se non ora quando?

A  Bologna oggi si sono fermate le strade e con esse i bus del centro per far passare le tantissme persone scese in piazza con cartelli, pentole, fischietti, pupazzi…qualunque cosa idonea ad amplificare il messaggio.

Chi non era  in strada si è affacciato alle finestre per salutare la folla.
Il corteo si è mosso festoso per le strade,composto da donne e uomini di qualunque età, estrazione e appartenenza.
Eravamo tanti uniti da un unico grande movente:”dire Basta!”.
Non eravamo “le donne viola” come qualcuno ci ha definito,con l’intento di sminuire la rilevanza dell’evento, finendo per riempirsi la bocca di banalità che trasuda insicurezza e preoccupazione.

Non eravamo viola, nè radical chic, nè donne che si separano dalle donne.
Eravamo una città intera, indignata con la voglia di manifestare il nostro dissenso verso uno sradicamento dei valori e della perdita della dignità nel nostro paese.

E’ stata talmente forte l’adesione che abbiamo conquistato Piazza Maggiore che, a causa di un provvedimento di Cofferati che vieta le manifestazioni in piazza al sabato e la domanica, era stata esclusa dal percorso ufficiale.

Bologna oggi ha vestito gli abiti della protesta ed scesa in piazza a sostegno delle donne, per costruire un futuro possibile, che sia ancora in grado di proiettare i giovani verso orizzonti di crescita e di miglioramento.

Oggi siamo scesi in strada per dire “Basta” ad un paese in cui essere donna significa essere debole e vulnerabile, basta ad un paese in cui la politica sociale per le donne non esiste.
Basta con chi svilisce le donne trattandole come merce di scambio

.
Oggi eravamo tanti a dire “Basta” e il nostro messaggio è arrivato lontano: tramite twitter le manifestazioni Italiane sono state rilanciate in altri paesi e seguiti real time
#senonoraquando (qui lo streaming ).
Se non ora, quando? Perchè non siamo complici di chi non rispetta le donne, le istituzioni e la legge.

Se non ora quando? E’ talemente basso il livello di moralità e legalità in cui veniamo prioettati quotidianamente che non siamo più in grado di sperare nelle istituzioni e credere nello Stato.

Se non ora quando? Perchè oggi è già tardi, ma forse non troppo tardi per riuscire a svegliere le coscienze e tendere verso una società migliore.

E’ stata una bellissima domenica!

Annunci

Informazioni su lindaserra

Of course nothing else than another additional something
Questa voce è stata pubblicata in Girls, Politics e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...