Pomigliano d’ Arco Welcome to China

Oggi nel nostro democratico ed occidentale paese i lavoratori dipendenti di Fiat Group sono chiamati a votare sulla seguente opzione:

mantenere o meno  il propio posto di lavoro in base alla libera scelta di rinunciare ad alcuni diritti fondamentali garantiti o che così dovrebbero, in un paese civile.

I lavoratori di Pomigliano d’Arco devono votare oggi se sono disposti a rinunciare per tenersi stretto il posto di lavoro, al diritto (sancito dalla Costituzione) di Sciopero (Hong Kong docet!), al diritto di fare una pausa pranzo di almeno 60 minuti e robe simili.
Eppure quando Rotondi lo scorso anno si svegliava dicendo “Aboliamo la pausa pranzo!” ci fu una rivolta.
Perchè adesso si lascia fare e si lasciano i lavoratori di Pomigliano da  soli difronte a questo scempio?

Per assurdo Sabato ( se non riocordo male) a Pomiglioano i lavoratori della Fiat hanno manifestato per scongiurare la FIOM che si è opposta a queste condizioni (essendo un sindacato dei lavoratori) inique e disumane,di accettare queste condizioni altrimenti Fiat prende su e chiude baracca e burattini.

Quindi signori lo scenario aberrante che si prospetta è il seguente:

A i sindacati ed i propri dipendenti accettano e quindi i lavoratori di Pomigliano d’Arco avranno salvo il posto di lavoro e saranno in balìa di Fiat Group, trattati come schiavi in miniera,ma avranno di che sfamare le proprie famiglie.In Polonia gli stabilimenti chiudono e i lavoratori Polacchi faranno la fine scongiurata per quelli di Pomigliano.
B i sindacati non firmano a Pomigliano famiglie in lutto in Polonia si brinda.

E lo Stato?

Possibile che l’unica tutela nei confronti di queste persone debba provenire da una trattativa diretta dei lavoratori con Fiat?
Vi rendete conto che in Campania si sta svolgendo una trattativa iniqua e contraria alle norme di legge che pertanto non dovrebbe essere avallata dallo Stato?
La Fiat ha ricevuto dallo Statoi miliardi su miliardi: è da quando ero una bambina che si parla di salvare la Fiat e giù finanziamenti dello Stato e manovre su manovre.
E adesso della famiglie sono messe con le spalle al muro e devono scegliere fra la propria dignità di persone e i propri diritti e la busta paga?


Perchè lo Stato non indice una manovra per salvare i lavoratori di Pomigliano?

Sono solo  gli imprenditori che devono essere salvati e protetti dallo Stato?!

Lo Stato non è forse fatto dai cittadini?

Perchè non c’è tutela, perchè è solo il capitale ad essere visto come un bene da proteggere?!

Gli unici che meritano tutela sono quelli col telefono sotto controllo in Italia?!

Quelli che invece il telefono no n si sa se riescono più a pagarlo il mese poroissimo, non sono di interesse dell Stato!!!

Ma in che razza di melma stiamo sguazzando?

Questo paese sta morendo e sembra non importare nulla a nessuno!

Annunci

Informazioni su lindaserra

Of course nothing else than another additional something
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Pomigliano d’ Arco Welcome to China

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...