Fiorello, Fiat e Facebook

Una alchimia di F che in questo periodo ha fatto molto parlare.
Non stavo seguendo molto questione “delle 3 F” e devo rigraziare questo post di Social Media MKT se ho fatto qualche riflessione sul tema.

Premessa doverosa: non ho mai nutrito particolare simpatia per Rosario Fiorello, mi piaceva quando faceva il Karaoke,poi fine.Umorismo perbenista,moralista ironia politically correct che non mi interessa.

Ad ogni modo ho trovato davvero sovarstrutturata la mole di responsabilità che è stata attributia a Fiorello.

Troppo fcile prendersela con il testimonial della Fiat che svolge solo il suo lavoro o con la pagina di Facebook che allo stesso modo,  svolge il suo ruolo di vetrina social di un’azienda..

Ma davvero sono Fiorello e Facebook che devono salvare gli operai di Termini Imerese?!

La questione Fiat è grave, gravissima e se ci fosse uno Stato ad occuparsene, non ci si aspetterebbe che un comico o un social network salvino le sorti degli operai Siliani.

E se Fiorello fose stato di Viterbo,piuttosto che di Pordenone,ci si sarebbe aspettati la stessa reazione da parte sua?

La questione non è personale, non può esserla.

Fiorello è uno showman e fa il suo lavoro,personaggio pubblico facilmente attaccabile da cui è facile anche ottenere delle risposte,ma purtroppo non sono le risposte che servono a risolvere la questione Fiat.

Tutto questo è estremamente triste e grottesco e sintomo di disperazione e malessere.

Ovvio che quando sei disperato te la prendi con tutti e ti attacchi a tutto.

Io sto con gli operai di Termini Imerese,ma per la prima volta sto dalla parte di Fiorello e trovo che la sua lettera sia sensata ed estrememente concreta.

Spero che la situazione di Termini Imerese si risolva al meglio.

La mia piccola parte l’ho fatta comprando una Panda e pagandola a prezzo pieno …lo so che non cambia le cose,ma è un piccolo pezzettino in un grande disegno.

Annunci

Informazioni su lindaserra

Of course nothing else than another additional something
Questa voce è stata pubblicata in Life, Politics e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Fiorello, Fiat e Facebook

  1. mariopellacani ha detto:

    le panda pero’ sono fatte tutte in polonia… 😉

  2. lindaserra ha detto:

    Accidenti…
    E vabbè la buona Intenzione c’era 🙂

  3. Maury1724 ha detto:

    Da quello che mi è sembrato di capire dalle dichiarazione dei fautori dell’iniziativa, è che l’unico intento era fare in modo che le telecamere rimanessero accese sul problema Termini Imerese. Il fatto di aver chiesto a Fiorello serviva solo a quello: una provocazione che venisse ripresa dai media e che continuasse a catturare l’attenzione dell’opinione pubblica. Obiettivo raggiunto direi.
    Si perchè nella nostra democrazia delle televisioni, un problema è tale solo se ne parla la TV. Se le telecamere smettono di riprendere, il problema non c’è più. Siamo una nazione dove le cose vengono risolte solo se interviene il Gabibbo… Basta vedere L’Aquila, i Conteiner a Palermo, le frane di Messina, ecc. ecc.. Spente le telecamente, fine del problema! Ma non è affatto vero! Quindi benvengano (a mio avviso) iniziative di questo tipo. Ciao ciao.

  4. lindaserra ha detto:

    Ciao Maury,
    bisogna stare attenti a non spostare l’attenzione.
    In queste operazioni mediatiche, si rischia di confondere le acque: nel senso deve essere chiaro chi sono gli interlocutori e i referenti della questione Fiat.
    Non si può spostare l’attenzione su Fiorello e scordarsi di chi è la competenza decisionale sulla vicenda. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...