I vestiti nuovi dell’Imperatore

Da un pò che penso, leggo e ci rifletto su…poco tempo per scrivere…
Tutta la vicenda Italiana,la scena politica e ovviamente le disavventure rocambolesche del primo ministro.
Belrusconi si destreggia da tempo fra diciottenni,escort,complotti comunisti e adesso anche con le tombe fenicie…insomma è il caso di dirlo: una dopo l’altra.

Tutta questa vicenda che mi è sembrata spesso facile fonte di fumo negli occhi di chi guarda,lasciando correre inosservate altre vicende più gravi, non mi sconvolge più del dovuto se non nel merito della onnipotenza conclamata che ne risulta a favore del protagonista delle vicende.

Non entro nel merito dell’opportunità o meno delle abitudini sessuli del singolo: ognuno è libero di fare quello che vuole nel proprio privato, si può sindacare sull’opportunità di deternminati atteggiamenti tenuti all’interno di luoghi più o meno pubblici e dello sfruttamento di beni dello stato per scopi personali,ma non sulle scappatelle di nessuno.
Quello che lascia attoniti, per quanto mi riguarda è una grave realtà, che mi ha fatto pensare alla fiaba “del re nudo”.
In quanti la ricordano?

“La fiaba parla di un imperatore vanitoso, completamente dedito alla cura del suo aspetto esteriore, e in particolare del suo abbigliamento. Alcuni imbroglioni giunti in città spargono la voce di essere tessitori e di avere a disposizione un nuovo e formidabile tessuto, sottile, leggero e meraviglioso, con la peculiarità di risultare invisibile agli stolti e agli indegni.

I cortigiani inviati dal re non riescono a vederlo; ma per non essere giudicati male, riferiscono all’imperatore lodando la magnificenza del tessuto. L’imperatore, convinto, si fa preparare dagli imbroglioni un abito. Quando questo gli viene consegnato, però, l’imperatore si rende conto di non essere neppure lui in grado di vedere alcunché; come i suoi cortigiani prima di lui, anch’egli decide di fingere e di mostrarsi estasiato per il lavoro dei tessitori.

Col nuovo vestito sfila per le vie della città di fronte a una folla di cittadini che applaudono e lodano a gran voce l’eleganza del sovrano. L’incantesimo è spezzato da un bimbo che, sgranando gli occhi, grida: “ma non ha niente addosso!”; da questa frase deriverà la famosa frase fatta
« Il re è nudo! »”

(Thanks to Wikipedia)

Perchè questa fiaba?
Perchè qullo che più mi impressiona di tutta questa situazione è che tutto rimbalza.
Nessuna spiegazione è dovuta, tutto è assertivo.
Nessuna conferenza stampa,nessun comunicatro nessuna risposta.
Non si può mantenere la medesima indifferenza difronte a tutto questo; cercando di far finta che tutto vada bene.

Il re è Nudo!
Lo gridano in troppi…non si può più tollerare che il re faccia ancora finta di esser vestito di tutto punto.

Annunci

Informazioni su lindaserra

Of course nothing else than another additional something
Questa voce è stata pubblicata in Politics e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...