2 sentenze che fanno riflettere

Ultimamente sono state emesse due sentenze che hanno fanno molto discutere.
Di entrambi i casi avevo scritto in passato.
L’uno riguarda la morte di Federico Aldrovandi,l’altra quella di Gabriele Sandri.

Entrambe storie buie,di quelle di cui non vorresti mai leggere e dover parlare,
entrambe circostanze in cui due vite si sono spente per mano di chi la vita è chiamato a difendere

Le storie di Federcio e Gabriele si somigliano,benchè le circostanze sia differenti.
Due ragazzi giovanissimi che l’uno al ritorno,l’altro in partenza, erano mossi da una passione.

Una passione in comune Gabriele e Federico l’avevano di certo: la musica.

Federico tornava a casa dal Link dove c’era stato un grosso evento di musica elettronica e Gabbo era un DJ e andava a vedere la sua squadra del cuore dopo un serata in discoteca.

Di entrambi i casi ricordo come ho appreso la notizia,entrambi di Domenica.

Per Federico lo lessi su Myspace da una notizia che fece pubblicò Lamanu.

Per Gabbo ervamo a casa, a tavola di Domenica,stavamo seguendo in streaming (no Sky) una partita di calcio,quando arrivò a casa un amico di un amico…che tutto trafelato ci raccontò cosa era successo giù in A1..era successo da pochissimo.

Andai su ansa.it e trovai conferma.

Federico e Gabbo hanno trovato la morte nelle mani e per mano di esponenti dell forze dell’ordine.

Le circostanze di entrambi i casi sono state comprovate in aula e ricostruite con minuzia.

Le sentenze,entrambe, appaiono leggere.

La riflessione di cui ho letto e sentito parlare e a cui mi sento di aderire è

“E se fossero stati Gabbo o Federico ad uccidere degli esponenti delle forse dell’ordine?
Avrebbero visto imputarsi il minimo della pena?”.

E da qui nasce un’altra riflessione.

Perchè un esponente delle forze dell’ordine se colpevole di un reato, verso individui che dovrebbe normalmente tutelare,
accede ad un percorso differente rispetto ai rei comuni,come pare essere successo in questi due casi?
Capisco la valutazione delle circostanze che sono sempre quasi tutte estreme,ma in questi due casi, non c’era nè stato di emergenza,nè stato di pericolo,nè si è comprovata al necessità di reazione per legittima difesa

Non è grave venire meno alla lealtà giurata nei confronti dello Stato e dei suoi cittadini?

Non dovrebbe essere un aggravante che proprio un tutore della legge la infranga?

Annunci

Informazioni su lindaserra

Of course nothing else than another additional something
Questa voce è stata pubblicata in Life, Politics e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...